Firenze, la movida si sposta alle Cascine, 5 locali aprono allo Sferisterio

Firenze, la movida si sposta alle Cascine, 5 locali aprono allo Sferisterio

Bar, ristoranti e un palco di 24 metri quadrati per eventi all’aperto a Firenze.

La movida si sposta alle Cascine per alleggerire il centro storico e valorizzare il parco. Via libera della giunta di Palazzo Vecchio alla delibera per delocalizzare alcuni locali di via dè Benci allo Sferisterio. L’ok arriva dopo l’accordo raggiunto il mese scorso con i cinque gestori fondatori dell’associazione via dè Benci, Soul Kitchen, Oibò, Moyo, Kikuia e Gallery.

Firenze, la movida si sposta alle Cascine, 5 locali aprono allo Sferisterio

 

Il progetto ‘Benci Bar‘, che partirà domani, è stato presentato questa mattina allo Sferisterio dall’assessore allo Sviluppo economico e turismo Giovanni Bettarini, con il direttore artistico di Benci Bar Luciano d’Agostini e i rappresentanti dei locali coinvolti. «È un progetto sperimentale per noi molto importante perché ci consente di decentrare i flussi – ha detto Bettarini – Un’idea che mette insieme offerta culturale, divertimento, rivitalizzazione delle Cascine e alleggerimento dell’impatto della cosiddetta ‘movidà su alcune zone del centro storico, in particolare via dè Benci.

Firenze, la movida si sposta alle Cascine, 5 locali aprono allo Sferisterio

Un’iniziativa per l’Estate fiorentina resa possibile grazie alla collaborazione dei gestori di Soul Kitchen, Oibò, Moyo, Kikuia e Gallery, che si sono impegnati a chiudere prima i locali in centro per spostarsi fino alle 3 allo Sferisterio. L’obiettivo – ha proseguito Bettarini – è quello di far tornare le Cascine protagoniste dell’estate, rendendo il parco pienamente vivibile e al tempo stesso tutelando i residenti del centro storico delocalizzando una parte della vita notturna in un’area nella quale si può stare tutti più tranquilli».

Firenze, la movida si sposta alle Cascine, 5 locali aprono allo Sferisterio

Si parte in occasione dell’88esima edizione di Pitti, con la sfilata hi-tech di ‘Nolabel’, una start-up fiorentina che produce giubbotti in pelle privi di brand in grado di dialogare con gli smartphone di chi li indossa.

Mercoledì sera invece l’inaugurazione ufficiale del Benci Bar con ‘Love Love Music’, in programma ogni settimana allo Sferisterio. Il primo appuntamento vedrà esibirsi sul palco i Ragazzi Scimmia, con a seguire dj-set. Benci Bar è realizzato in collaborazione con Radio Firenze e con il coinvolgimento della catena di ristorazione fiorentina Pizzaman, che ogni sera dalle 19 aprirà il proprio stand con forno a legna.

«Abbiamo deciso di accogliere l’invito del Comune di Firenze e lanciarci in questa nuova avventura – ha spiegato d’Agostini – Questa idea si inserisce a pieno titolo nel più ampio progetto di riqualificazione dello spazio delle Cascine. A pochi metri di distanza è il quinto luogo che nasce con questo spirito. Inoltre – ha aggiunto D’Agostini – vorrei sottolineare che in questo caso la scelta acquista un valore ancora più importante. È frutto di un accordo fra cinque locali, potenzialmente concorrenti in una zona della città oggetto di continue discussioni a causa dell’eccessivo movimento notturno, che hanno deciso di unirsi in un’associazione mettendo da parte gli interessi personali, e provare tutti insieme a dare il nostro contributo per riqualificare un luogo che per la nostra città è un tesoro ancora poco utilizzato».

«Benci Bar potrebbe davvero essere la principale novità dell’estate fiorentina – ha affermato il direttore artistico di Radio Firenze Leonardo Canestrelli – Ci sono tutte le condizioni perché possa diventare quel luogo di aggregazione cittadino sull’esempio di altre realtà italiane. Noi saremo lì per dare ancora più visibilità a questo spazio, alle sue iniziative, alla sua voglia di essere una nuova opportunità per i fiorentini e per i turisti». La realizzazione del progetto è a carico degli organizzatori, senza alcun costo per il Comune.

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

pinkitaliafooter

Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di PINKITALIA  sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License. Ulteriori permessi possono essere richiesti contattando  redazionepinkitalia@gmail.com

Pinkitalia.it
Trattamento dati: Paola Guerci.
La firma degli articoli non dà diritto ad alcuna remunerazione, né vincola a qualsiasi rapporto di prestazione giornalistica che non sia espressamente regolamentato da apposito contratto.
I materiali inviati non verranno restituiti.
Alcune delle immagini riprodotte o rielaborate per la pubblicazione sono reperite da internet o comunque da fonte liberamente accessibile e sono considerate di pubblico dominio (l. 41/633 art. 90) salvo diversa indicazione espressa. Qualora la loro presenza su questo sito violasse eventuali diritti d’autore, gli interessati o gli aventi diritto possono comunicare le loro osservazioni in merito alla pubblicazione delle immagini scrivendo a redazione@pinkitalia.it, che valuterà le richieste e l’opportunità di rimuovere le immagini pubblicate nel pieno rispetto delle normative vigenti.
La redazione si riserva la facoltà di modificare, secondo le esigenze e senza alterarne la sostanza, gli scritti a sua disposizione. Le opinioni espresse nei commenti non implicano alcuna responsabilità da parte di Pinkitalia.it

Privacy Policy

Web Developer Fabio Folgori